I dintorni dell'agriturismo: Firenze

Firenze

Firenze, Ponte Vecchio Un turista che giunga a Firenze dovrebbe anzitutto dedicare la prima visita alla Galleria degli Uffizi che accoglie una delle più ricche collezioni di opere d'arte del mondo iniziata dai Medici nel secolo XV. Un vasto panorama della pittura toscana dai "primitivi" al secolo XVI, affiancato da una cospicua rappresentanza delle altre scuole italiane e straniere; una raccolta di sculture classiche, di arazzi, una interessante galleria degli autoritratti e un gabinetto di disegni e stampe.
Accanto agli Uffizi c'è Palazzo Vecchio con i suoi quartieri monumentali che, creati nei secoli XV e XVI, conservano il carattere originario decorati di affreschi, mobili, dipinti e arazzi.
Se la giornata è bella merita trascorrere il pomeriggio in una passeggiata al viale dei Colli fino al Piazzale Michelangelo da dove è possibile ammirare il più bel panorama della città.
Firenze, duomo battistero e campanile di giottoDa visitare assolutamente è il Battistero, il "bel San Giovanni di Dante", la cui costruzione viene fatta risalire al V secolo con un rimaneggiamento esterno ed interno compiuto fra il XI e il XII secolo. Ammiratissime le porte d'oro del Ghiberti.
Accanto c'è il Duomo o Santa Maria del Fiore,di grandiosa mole, iniziata da Arnolfo di Cambio l'8 settembre 1296 sopra le fondamenta dell'antica cattedrale di Santa Reparata. L'opera fu portata avanti alla morte di Nel 1436 fu chiuso il tamburo della cupola da Filippo Brunelleschi.
Alla destra del Duomo c'è il campanile iniziato da Giotto nel luglio del 1344 e continuato, dopo la sua morte, da Andrea Pisano e poi da Francesco Talenti che lo portò a termine nel 1359.
Altra tappa obbligata è in Piazza della Signoria dove si trova il maestoso Palazzo Vecchio, sede del comune cittadino. A destra del Palazzo si aprono le arcate della grandiosa Loggia dei Lanzi. Numerose opere di scultura collocate nella piazza e sotto la Loggia (fra le più famose il Perseo di Benvenuto Cellini ed il Ratto delle Sabine del Giambologna) ne fanno un vero museo all'aperto.
Altra segnalazione va fatta per la Galleria dell'accademia dove sono raccolte alcune delle maggiori opere di Michelangelo tra cui il David. All'interno della galleria si trova anche una pinacoteca con opere di pittori fiorentini dal XIII al XVI secolo.
Per concludere questo rapido sguardo sui monumenti maggiori di Firenze è da segnalare Palazzo Pitti, il più grande dei palazzi fiorentini. All'interno si trovano la Galleria Palatina o di Pitti (accoglie molte opere di artisti italiani e stranieri dal 1400 al 1700), la galleria d'arte moderna (pittura toscana del XIX e XX secolo), il museo degli argenti, il museo delle carrozze e gli appartamenti ex reali.
Sul retro del palazzo si apre il Giardino di Boboli, uno dei maggiori esempi di giardino all'italiana. E' ricco di statue, fontane e di vegetazione estremamente curata e rara.
Tra le chiese più importanti di Firenze ci limitiamo a segnalare Santa Croce (con all'interno le tombe dei "grandi" italiani), San Lorenzo (con le tombe medicee opera di Michelangelo), Santa Maria del Carmine (con la Cappella Brancacci affrescata dal Masaccio), Santa Maria Novella (con il Crocifisso del Brunelleschi ed un Crocifisso su tavola di Giotto), San Miniato al Monte, Santo Spirito e la chiesa ed il convento di San Marco.

Firenze ~ Siena ~ Volterra ~ Certaldo




trivago il motore di ricerca hotel